Print Friendly, PDF & Email



Biglietto cinema omaggio Inferno


Info & Biblio

Giulio Grassini (Roma, 11 gennaio 1922 – Abano Terme, 24 gennaio 1992) è stato un generale italiano.
Fu il primo direttore del SISDE.
Iscritto alla Loggia P2.

Citato [1]

Wikipedia

Il 16 gennaio 1978 fu nominato, direttamente dal Presidente del Consiglio Francesco Cossiga, direttore del Servizio Informazioni Sicurezza Democratica (SISDE), istituito insieme al Servizio per le informazioni e la sicurezza militare (SISMI) nell’ottobre dell’anno precedente. Rimase in carica fino al 1981, quando dopo propria richiesta fu sostituito dal prefetto Emanuele De Francesco.

Iscritto alla Loggia massonica P2 con tessera 515[1], anche lui, come gli altri vertici dei servizi segreti italiani dell’epoca, fu ascoltato dalla Commissione Parlamentare d’inchiesta sulla P2, presieduta dall’onorevole Tina Anselmi, per quanto riguarda il coinvolgimento dei servizi segreti italiani dell’epoca nel rapimento del Presidente della Democrazia Cristiana Aldo Moro.[2]

In nome di Dio. La morte di papa Luciani

in-nome In nome di Dio. La morte di papa Luciani
Autore Yallop David A.
Dati 1997, XVIII-340 p., ill., brossura
Traduttore Micillo C.; Micillo E.
Editore Tullio Pironti
“Una dose eccessiva di calmanti ha ucciso il papa”, disse il segretario di Giovanni Paolo I. “L’hanno ammazzato perché voleva cambiare le cose”, dichiarò una stretta parente. “Infarto del miocardio”, fu l’annuncio ufficiale del Vaticano alla stampa mondiale. La morte di Albino Luciani avvenuta nella notte tra il 28 e il 29 settembre del 1978, trentatré giorni dopo la sua elezione, fin dal primo momento ha destato molti dubbi e sospetti. Fu una congiura? Questo libro intende svelarlo narrandone tutti i particolari.
Conclusioni

In Costruzione

Share with:

Fonti   [ + ]

1. In nome di Dio. La morte di papa Luciani Autore David A.Yallop e C. Micillo. Editore Bantam Books

Lascia un commento